Crea sito

DISCHI e DVD

OONA REA

Special Guest  DANILO REA   * TOP JAZZ *

Oona Rea, voce

Ettore CARUCCI, piano

Luigi MASCIARI, chitarra

Alfredo PAIXAO, basso

Alessandro MARZI, batteria

Etichetta: Via Veneto Jazz ASIN: B07KZ5NSYJ

uscita del 6 gennaio 2019

NATE BIRKEY

ROME 

Nate Birkey: trumpet and vocals;

Roberto Tarenzi: piano;

Luca Bulgarelli: bass;

Alessandro Marzi: drums;

Manuel Magrini: piano (tracks 1, 3, 6).

Title: Rome | Year Released: 2017 | Record Label: Household Ink Records

 

ROAD MOVIE LIVE

Con Piero Delle Monache, 

Tito Mangialajo Rantzer,

Alessandro Marzi, 

Giovanni Ceccarelli e tanti altri. 
Label: #DaVinciJazz

 

Gabriella Martinelli
"La pancia è un cervello col buco"


Uscito il 20 Aprile: "La pancia è un cervello col buco". Un album registrato in presa diretta con la collaborazione straordinaria di Paolo Mazziotti al basso, Andrea Jannicola alla chitarra,Andrea Libero Cito al violino, Alessandro Marzi alla batteria, Erika Emerald Scorza e Salvo Corallo ai cori. 
L'ultima traccia, "La vagabonde", è una chicca preziosa nata dall'incontro con Nicola Guida al pianoforte e l'intervento di Camille Blanc. 
Registrato al Village Recording Studio di Roma, mixato e masterizzato da Dario Giuffrida al Lowmix Studio di Michele Lombardo, l'artwork è a cura diPronostico. 

Eleonora BIANCHINI

SURYA

JAZZIT 18 aprile alle ore 23:33 · ✔ VIDEOCLIP | "Nuvole" è il secondo singolo dell'album "Surya" di Eleonora Bianchini Artist Page, pubblicato lo scorso marzo 2018 da Filibusta Records. Il brano è stato inciso con il chitarrista Franco Ventura che è anche l'autore delle musiche, con il bassista Marco Siniscalco e con il batterista Alessandro Marzi. La regia del videoclip è di Diego Fabbri. Giovedì 26 aprile al Riverside Food Sounds Good di Roma la presentazione ufficiale del disco. www.eleonorabianchini.com ☆ www.jazzit.it » #jazzit

Data di uscita: 23 marzo 2018 Etichetta: Filibusta Records Copyright: ℗© Filibusta Records
Lunghezza totale: 41:44 Generi:Pop ASIN: B07BKRNDL6

Gianni Savelli Media Res "Magellano"

Genre: Jazz | Total Time: 45:40 |
Nel 2015  etichetta tedesca NEUKLANG ".

"E’ un leader che quando galoppa a briglia sciolta, mostra di cercare e trovare ampi ed importanti spazi"

Gian Mario Maletto su  "Musica Jazz"  


Gianni Savelli sassofoni e flauti
Aldo Bassi tromba e flicorno
Enrico Zanisi pianoforte
Luca Pirozzi contrabbasso
Alessandro Marzi batteria 

 

Tienimi il posto

Erica  MOU

Auand Records

Distribuito da Artist First

Francesco Diodati

Francesco Ponticelli

Alessandro Marzi

Settembre 2015

Sergio CAPUTO

Pop Jazz And  Love

Genres: Pop, Music, Jazz,Smooth Jazz

℗ ALCATRAZ MOON ITALIA

Paolo Vianello al pianoforte, Luca Pirozzi al basso, Alessandro Marzi alla batteria e

 Massimo Zagonari al sax    una formazione in quintetto di musicisti di primo piano

Released: 10 March 2015

D O I S    L U G A R E S

FRANCESCA AJMAR

con MOACIR LUZ

Francesca Ajmar, voce & compo
Antonio Zambrini, piano
Tito Mangialaio Rantzer, basso
Alessandro Marzi, batteria“

Etichetta: Serious Class RecordCopyright: Serious Class RecordLunghezza totale: 48:36Generi: JazzASIN: B00PJQJNC6 

Data di uscita: 21 novembre 2014

“So far So Good”  Nina  PEDERSEN

Etichetta: Sweet Morning Music

Copyright: 2014 Sweet Morning Music  Durata: 45 minuti

Generi:Jazz   ASIN: B00NJQZA5C

E in questo suo nuovo viaggio musicale, in perfetta coerenza con le sue scelte di vita, porta con sé la sua band,un riuscitissimo mix italo-norvegese: Pierpaolo Principato (piano), Marco Loddo  (basso), Alessandro Marzi (percussioni), e il norvegese Erik Pedersen Kimestad (tromba).

Data di uscita: 8 agosto 2014

Aurum  2014 

Etichetta Egea Parco della Musica

AURUM

Piero  Delle Monache

 "Ulteriore conferma dello spessore del musicista e della bontà delle sue scelte e dei suoi progetti, Aurum (inciso per Parco Della Musica) si palesa all'ascolto come un prodotto musicale di classe superiore, espressione delle migliori fra quelle che il jazz nostrano possa esprimere di questi tempi"

Federica Fusco Tito Mangialajo Rantzer Giovanni Ceccarelli Tito Mangialajo Rantzer Alessandro Marzi Mauro Campobasso Parco Della Musica Rec Sergio Spada

Non mancano partecipazioni speciali di musicisti come Luca Aquino alla tromba, Bepi D'Amato al clarinetto, Marco Bardoscia al contrabbasso, Tati Valle alla voce e - last but not least - Othnell Mangoma, artista conosciuto in Africa e subito coinvolto. –

07/12/2013 PartenArt

LEGGENDE IN MUSICA: Ennio Morricone

40 ANNI DI MUSICHE DA FILM

Orchestra : Wind Symphonietta di Roma

Coro: Cameristi Teatro S.Carlo di Napoli 

Diretto da Carlo MORELLI

Voce Solista: Matilde Maria ORLANDO

Direttore e Arrangiatore Gianni MOLA

 

" MEU SAMBA JAZZ"

Eddy PALERMO - chitarra
Daniele BASIRICO - basso
Alessandro MARZI - percussioni

Data di uscita: 5 aprile 2013
Etichetta: E.P.Production
Copyright: 2013 E.P.Production
Lunghezza totale: 58:26
Generi:
Jazz
Musica latina
ASIN: B00C866VWU

 

(Etichetta URBAN 49)

Laura Lala voce


Sade Mangiaracina piano


Giacomo Buffa basso


Alessandro Marzi batteria


Orchestra d’Archi Bim di Giuseppe Tortora

 

 

 

Il nuovo lavoro discografico  "Anche Le Briciole Hanno Un Sapore" Lala & Sade, 2013

sarà presentato in anteprima l'11 settembre 2013 all'Auditorium di Roma

www.facebook.com/events/288098844664355

 

New Friday Morning

Salvatore Arena Bassoon Jazz Quartet

Videoradio e RAI Trade edizioni musicali.

Interrompiamo nuovamente questa lunga parentesi vacanziera per segnalare un altro album d'esordio di un musicista italiano, un disco veramente particolare e fuori dagli schemi Si tratta di New Friday Morning di Salvatore Arena con il Bassoon Jazz Quartet, recentemente pubblicato da Videoradio e RAI Trade edizioni musicali. Il quartetto è formato da:

Salvatore Arena: bassoon -

                                                                        Paolo Pavan: pianoforte

                                                                             Carmine Iuvone: contrabbasso -  

                                                                       Alessandro Marzi: batteria

Il bassoon (fagotto in italiano) è il basso degli strumenti ad ancia e solo raramente viene utilizzato in chiave jazz e ancor più raramente come singolo strumento leader in un quartetto. Questo strumento è caratterizzato da un suono ruvido, scuro, aspro, ma, in certi momenti, anche sensuale.
Il disco  presenta otto brani tutti composti per l'occasione da Salvatore Arena, musicista sì esordiente come leader in sala di registrazione, ma con alle spalle una lunga esperienza, sia come strumentista classico e jazz, sia come compositore arrangiatore e docente.
Questi otto brani sono tutti godibili ed alcuni veramente pregevoli, come il brano d'apertura molto spigliato e swingante, del quale proponiamo un breve stralcio
Altro brano notevole è quello che da il titolo all'album, il quale è anche quello più jazzisticamente elaborato, con richiami al free jazz. Anche di questo proponiamo un breve stralcio
Fra gli altri brani, come ho già detto tutti interessanti, un cenno particolare merita il numero 4: Carlini, dedicato a Paolo Carlini primo fagotto dell'Orchestra Toscana, uno dei maestri di Arena. Brano allegro e gioioso, che in alcuni momenti mi ha ricordato Pierino e il Lupo di Prokofiev. Solo una suggestione personale, non suffragata, date le mie basi musicali pressoché inesistenti, da alcun elemento concreto.
Molto interessante anche il brano conclusivo ZA, la cui bella linea melodica, però, perde, a mio avviso, parte del suo fascino per le sonorità un po' aspre del fagotto. Probabilmente sarebbe una ballad perfetta qualora eseguita da uno strumento dalla sonorità meno dura, tipo il sax tenore.
Particolarmente brillante il contributo della sezione ritmica in cui si evidenzia l'apporto propulsivo di Alessandro Marzi, che avevo già avuto modo di apprezzare in altre occasioni. Senza nulla togliere al vivace pianismo di Paolo Pavan ed al sostegno ritmico di Carmine Iuvone.
In conclusione questa coraggiosa ed insolita iniziativa di Salvatore Arena, catanese classe 1974, da anni stabilitosi in quel di Trento, merita il plauso incondizionato di chi ama guardare oltre i soliti schemi
GEROVIJAZZ

LUCA AQUINO
“aQustico”

Etichetta: Tùk di Paolo Fresu
Reg. UDINE Dicembre 2012

Luca Aquino : Tromba e Flicorno

Carmine Ioanna:  Fisarmonica

Sade Mangiaracina: Pianoforte

Giorgio Vendola: Basso

Alessandro Marzi: batteria

LUCA AQUINO
“aQustico”

Etichetta: Tùk di Paolo Fresu
Reg. UDINE Dicembre 2012

‘aQustico’, ecco il nuovo lavoro discografico di Luca Aquino.
Questa è la quinta incisione a nome del trombettista beneventano. Già dal primo ascolto, si palesano quelle che sono le caratteristiche di questo trombettista, e cioè, l’amore per la melodia, il cantato, ed il suono, il tutto miscelato in un melting pot mai scontato e banale, anzi con rimandi espressivi a volte colti e a volte disincantati al tempo stesso. Una leggerezza compositiva, a volte sfrontata, che affonda le radici in una leggerezza d’animo le quali sono ormai ‘tipiche’ della sua cifra espressiva. In questo lavoro sembrano coesistere tutte le esperienze che Aquino ha vissuto sin dal suo esordio: c’è il Jazz, con la tradizione ed il free, l’amore per le atmosfere nordiche e per quelle balcaniche, la melodia mediterranea, con temi che ti entrano in testa dal primo ascolto, il tutto fino ad arrivare al progressive ed alla sperimentazione. Dal punto di vista compositivo, questo è un gran bel disco, scritto bene e, per chi come noi segue Aquino da tempo, si nota una crescita esponenziale, già intravista in ‘Icaro’ e ‘Chiaro’. In questo disco, se possibile, c’è ancora più coraggio, c’è una voglia di stupire come dire genuina, nel senso che non è cercata, ma viene fuori da se. Non è fine a se stessa, ma sembra conclusione di un percorso lineare, non meditato, in una sola espressione: un istinto naturale che ci porta con semplicità per mano all’ascolto di tutte le tracce di questo progetto. La voluta mancanza di elettronica in ‘aQustico’ accresce ancor di più la maturazione del trombettista beneventano. Il suono è vero, contemporaneamente soffiato e gridato, mai come in questo disco, tromba e flicorno vivono in stretto equilibrio. Stilisticamente, ci sono rimandi a tantissimi trombettisti, c’è Rava, c’è Douglas, il guru Fresu, l’amato Arve Henriksen fra i ‘moderni’. Ma sono presenti anche ‘maestri’ con alcuni rimandi a Davis, Baker e Hubbard, senza emulazioni banali, sempre filtrati comunque attraverso il suo personale stile, il suo suono, quello che è ormai diventato suo peculiare. Ancora una volta Luca Aquino ci sorprende, e ci dice con questo disco che ‘osare’, ‘essere originali’, essere ‘diversi’ si può, sia nell’aspetto espressivo che compositivo.  Lo si può essere anche in un’epoca dove l’appiattimento del linguaggio nel Jazz o nella musica improvvisata la fa da padrone. Lui osa riuscendoci, sfida sul campo, battendoli, tutti quei musicisti che fanno delle mitragliate di crome e biscrome inutili, o di acuti, bisacuti e trisacuti la propria ragione di vita. In ‘aQustico’, ci sono ‘frasi’ belle, scritte bene, originali. Ardui ‘riff’ Hard Bop e lancinanti grida Free coesistono con soffi delicati e dolci nenie, questo a sancire ancora una volta il concetto che quando la musica è vera e genuina, vince.

Luca Aquino : Tromba e Flicorno

Carmine Ioanna:  Fisarmonica 

Sade Mangiaracina: Pianoforte

Giorgio Vendola: Basso

Alessandro Marzi: batteria
 

PIERO DELLE MONACHE
THUNUPA

Piero Delle Monache sassofono
Claudio Filippini Piano e Fender Rhodes
Tito Mangialajo Rantzer C.bass
Alessandro Marzi batteria

Etichetta: Parco della Musica Records 

Anno 2012


Ho frequentato molto Alessandro Marzi nel periodo in cui vivevo a Roma, è uno dei miei batteristi preferiti in assoluto, coniuga benissimo il jazz con la musica brasiliana per la quale ha una grande passione e competenza. Gli parlai in quel periodo di Tito Mangialajo Rantzer perché avevo fatto dei concerti con lui e Alessandro mi disse che aveva dei dischi in cui proprio Tito suonava e che gli sarebbe piaciuto conoscerlo. È venuta così l’idea di fare qualcosa insieme ed è nato il quartetto: c’è stata subito molta disponibilità da parte di loro tre nell’interpretazione della mia musica.. C’è molta fiducia in ogni singolo elemento del quartetto e allo stesso tempo nel gruppo in quanto tale: ognuno sa qual è il proprio limite o la qualità, ma allo stesso tempo crede nella “Thunupa Music” e si crea un bellissimo equilibrio. Prima dicevo come in questo disco confluiscano i tanti ascolti che ho fatto e ciò si riflette anche nel quartetto. Claudio Filippini è un pianista che oggi sta lavorando tanto nel pop, Alessandro Marzi, che ha fatto un tour pop con Alex Britti, conosce benissimo la musica brasiliana (è stato ultimamente un mese a suonare proprio in Brasile), Tito Mangialajo è una specie di enciclopedia della musica perché ha tante esperienza nel freejazz, grande esperto anche lui della musica brasiliana (la moglie è una cantante del genere) Piero Delle Monache «Thunupa» conferma le aspettative e anzi rincara la dose per l’audacia e la disinvoltura con cui Delle Monache si muove nei meandri di territori appena esplorati, che traggono ispirazione da un dio andino al quale si dedica un evocativo brano, specchio del disco: tra voci incalzanti, Delle Monache suona e percuote ciò che gli capita a tiro compreso il suo corpo e lo stesso fa nella solitaria versione africana diAscolta se piove. Poi accende atmosfere ancestrali che in Rue de saisons si invischiano in reti elettroniche dalle maglie larghe, buone a sottolineare le frasi scolpite dal sassofono.
Il fil rouge ritmico è apparentemente lento, fino ai sussulti magistralmente condotti da Marzi in Rw2, con il piano elettrico di Filippini che acidifica i suoni a meraviglia. Un lavoro che non si limita a profumare di moderno, perché Delle Monache crea luminosi oggetti tridimensionali coniugando sentimento e professionalità.
recensione di Alceste Ayroldi per Musica Jazz

"Thunupa" si è guadagnato 4Etoiles dalla rivista francese "Jazz Magazine", consigliato da "Musica Jazz", "Jazzit likes it", ed è presente anche nella classifica dei migliori 100 dischi dell’anno secondo i "Jazzit Awards

RAQUEL SILVA JOLY

Lambranças do Brasil

RAQUEL SILVA JOLY

Eddy Palermo,chitarra solista track 7
Riccardo Biseo, pianoforte
Claudia Marss, voce in duo su track 5
Alessandro Marzi, batteria, percussioni
e basso elettrico
Daniele Bragaglia, chitarra su track 9
Giuseppe Civiletti, c/basso track 1
Claudia Cusenza, flauto trav. Track 3/6
Nicholas Pettine, voce in duo track 7
Et. Poker Records 
 pubblicazione 2012

CHIARA MORUCCI
Qualcosa di fondamentale

Chiara Morucci: testi, musiche, voce, Federico

Ferrandina: arrangiamenti, chitarre, voce;
Alessandro Belli: Contrabbasso;
Felice Zaccheo: chitarra portoghese mandolino, mandola,
mandoloncello;
Luca Iaboni: tromba;
Vincenzo De Filippo: flicorno tenore;
Biagio Orlandi: sax tenore;
Federico Di Maio: percussioni;
Alessandro Marzi: batteria. 2012

Fabrizio D'Alisera
Mr. Jobhopper

 

Fabrizio D'Alisera sax tenore

Alessandro Marzi batteria
Giulio Scarpato basso , contrabbasso
Tiziano Ruggeri tromba , flicorno
Karim Blal pianoforte
Martino Onorato pianoforte , tastiere
Etichetta: Alfa Projects (AFP134)
Anno Produzione: 2012

VALERIO VIGLIAR
DOPO IL SILENZIO

Valerio Vigilar Voce, Piano, Wurlytzer e arrangiamenti –

Chitarre - Flavio Pasquetto
Basso (tracce 3-6-7) - Gabriele Lazzarotti Basso
(tracce 4-9) - Matteo Pezzolet Contrabbasso (tracce
2-4) - Francesco Ponticelli
Batteria - Alessandro Marzi
Sax - Gianluca Vigliar
Trombone - Mario Corvini
Tromba e Filicorno - Francesco Lenti  2012

Antonio Artese
Trio
con
BILL  SMITH

Bill Smith, clarinetto

Antonio Artese, pianoforte
Gigi Rossi, contrabbasso
Alessandro Marzi, batteria
2012

TWO BROTHERS
Massimo Pirone & Bill Reichenbach

LA POINT OF VIEW RECORDS ANNUNCIA L'USCITA DELL'ALBUM

"TWO BROTHERS"

CHE VEDE PROTAGONISTI DUE TRA I PIU' FAMOSI E STRAORDINARI TROMBONISTI

A LIVELLO MONDIALE:

MASSIMO PIRONE E BILL REICHENBACH

Registrato negli studi Point of View, con musicisti di altissimo livello,

"Two Brothers", che sarà reperibile in tutti i negozi specializzati a partire da maggio 2010, è stato realizzato con la partecipazione di: Stefano Sabatini: Piano, Marco Loddo: contrabbasso, Alessandro Marzi: batteria.   

Un appuntamento con il grande jazz, da non mancare!!!!!!!!!


Distribuito da Halidon, Milano.
Point of View Records announces the release of the new jazz album "TWO BROTHERS", with two of the most famous trombonists in the world: MASSIMO PIRONE & BILL REICHENBACH. Recorded at Point of View Records studios with highest level musicians (Stefano Sabatini: Piano, Marco Loddo: Double Bass, Alessandro Marzi:Drums), "TWO BROTHERS" will be available in all the specialized stores from May 2010. Don't miss this appointment with the great jazz!!! Distributed by Halidon, Milano

Massimo Pirone e Bill Reichenbach.
Stefano Sabatini: Piano,
Marco Loddo: contrabbasso,
Alessandro Marzi: batteria
CD BOX 8030615012237 2011

Valerio Vigliar
L’Ultimo terrestre
Colonna sonora Originale

Cello – Sara Gentile  

Contrabass – Anita Mazzantini

Drums – Alessandro Marzi

Guitar – Flavio Pasquetto

Vocals – Mia Schettino Nicoletta Nardi
Radiofandango – 0207078RAF 2011

ANTONIO ARTESE
JAZZ QUARTET
“Voyage”
Suite for jazz quartet

Mirco Mariottini, clarinetto

Gabriele Evangelista, contrabbasso

Antonio Artese, pianoforte

Alessandro Marzi, batteria

2011

Challenge

Eugenia Munari
Philology (2011

Eugenia Munari: voce;

Franco Piana: tromba, flicorno; Gianni Savelli: flauto, sax;
Riccardo Biseo: pianoforte (#3,#4,#6); Irio de Paula: violão;
Gegè Munari: batteria (#3,#4,#6); Eddy Palermo: violão,
chitarra; Marco Loddo: contrabbasso (#2,#3,#4,#5,#6);
Antonello Vannucchi: pianoforte (#1,#9); Gianfranco Benigni: violoncello (#3); Claudio Ugolini: viola (#3); Elvin Dhimitri: violino (#3); Giuliano Bisceglia: violino (#3);
Alessandro Marzi: batteria: percussioni Angelo Barboncini: chitarra (#9); Pierino Munari: batteria (#9); Tiziana Bacchetta: coro (#6); Stefano Sabatini: pianoforte (#11,#12);  Francesco Puglisi: contrabbasso (#11,#12); Nicola Angelucci: batteria (#11,#12).

“NEW RESEARCH”
DI
ALDO BASSI 4ET
AND GUESTS
Paolo Recchia Marco Bonini

Aldo BASSI, tromba

Paolo RECCHIA, sax alto e soprano
Alessandro BRAVO, pianoforte
Stefano NUNZI, contrabbasso
Alessandro MARZI, batteria
Marco BONINI, chitarra


CROCODILE RECORDING 2010

RANDOM
Antonella Vitale

Antonella Vitale - voce

Domenico Sanna - pianoforte
Andrea Beneventano - pianoforte
Francesco Puglisi - contrabbasso
Alessandro Marzi - batteria
Aldo Bassi - Tromba e flicorno
Enrico Bracco - chitarra
Bruno Marcozzi - percussioni
Roberto Genovesi - chitarra


Edizioni: NewMediaPro anno 2010

Elga Paoli
Profumo di Jazz

Elga Paoli, piano, voice, compositions

Fabrizio Bosso, trumpet
Gian Piero Lo Piccolo, saxophones
Roberto Palermo, accordion
Stefano Nunzi, Francesco Puglisi, double bass
Alessandro Marzi, Marco Rovinelli, drums
(P) 2010
Koinè KNE008 2010  8033309690087

Polly Gibbons
Bang Bang
[Japan CD] MYCJ- 30574

Polly Gibbons (Vocal)

Claudio Filippini (Piano & Arrangement)
Stefano Cantarano (Double Bass)
Alessandro Marzi (Drums)
Daniele Scannapieco (Tenor sax #1,7,11)
*Daniele Scannapieco plays Rampone&Cazzani R1 Jazz Tenor Sax
Daniele Tittarelli (Alto sax #1,2,7,11,12)
Claudio Corvini (Trumpet #1,2,6,11)
Release 21/07/2010

Leonardo De Rose
“My World “
VRCD000776

Leonardo De Rose: Contrabbasso

Aldo Bassi: Tromba e Flicorno,
Vittorio Mezza: Piano,
Alessandro Marzi: Batteria,
Leonardo De Rose: Contrabbasso,
Luciano Orologi: Sassofoni ( brani 2,6)


Etichetta: Videoradio / Rai Trade 21-09-2010

Alessandro Bravo
Stefano Cantarano,
Alessandro Marzi


Trionometry

Alessandro Bravo pianoforte

Stefano Cantarano contrabbasso , basso

Alessandro Marzi batteria , percussioni


Etichetta: Alfa Projects (AFP118)
Anno Produzione: 2009

Il trio vuole sintetizzare tutto così come le esperienze dei suoi componenti, che però hanno deciso di non essere meri solisti o ottimi accompagnatori, per curare soprattutto il sound dell'ensemble. Pertanto le singole tracce, anche se portano tutte la firma di Stefano Cantarano o Alessandro Bravo, sono parimenti elaborate da Alessandro Marzi in modo da creare un'atmosfera, un'essenza che sarà il carattere riconoscibile del gruppo ed è per questo che i Trionometry hanno già una storia di quasi 5 anni.

Avendo altresì un carattere melodico "nostrano" il disco risulta godibilissimo anche per chi ammette di "non capire" il jazz, mentre per chi lo frequenta da più o meno tempo sarà una gradevole sorpresa: le linee esecutive sono finemente intrecciate come trama e ordito e durante l'ascolto si viene semplicemente rapiti dalla musica. Questa è la prova concreta che l'intenzione dei musicisti di prediligere il gruppo rispetto al singolo è stata realizzata: il pensiero ha trovato una lieta rispondenza nel reale musicale ed è il brano nella sua completezza che colma l'ambiente di riproduzione sonica; non solo tal passaggio di piano, un solo di basso o un'invenzione ritmica della batteria.
Infine, tutte le songs sono interpretate con un sentire veramente rilassato e un sapiente uso delle dinamiche e ciò è prerogativa solo dei grandi musicisti.
Paolo Incani per Jazzitalia

Gianni Cesarini: "E' dai tempi di Bill Evans che non ascoltavamo un disco così bello"

ANTONELLO SORRENTINO

 

Antonello Sorrentino tromba
Daniele Tittarelli sax , sax soprano
Giovanni Ceccarelli pianoforte
Francesco Ponticelli basso
Alessandro Marzi batteria
Francesco Diodati chitarra
Ermanno Baron batteria
Etichetta: Wider Look (WLK006)
Anno Produzione: 200

Carol Yamazaki
Yesterday When
  I Was Young

(GIAPPONE

Carol Yamazaki (vocal)

Fabrizio Bosso tromba e flicorno
Alessandro Bravo (piano)
Maurizio Giammarco (sax)
Stefano Cantarano (basso)
Enrico Bracco (chitarra)
Alessandro Marzi (drums)


Released on 05 / 06 / 2009

Luca De Nuzzo
“jòmene e jòmene”
Con
Javier Girotto
Raffaella Misiti
Andrea Satta
Finalista Premio Tenco 2009

Luca De Nuzzo voce

Federico Ferrandina chitarra
Federico Di Maio percussioni
Stefano Napoli basso
Biagio Orlandi sax
Alessandro Marzi batteria                                                 
 Released July 2009

Antonella Vitale
Raindrops

Antonella Vitale vocals

Andrea Beneventano pianoforte
Francesco Puglisi basso , contrabbasso
Alessandro Marzi batteria , percussioni
Jerry Popolo sax tenore , sax soprano
Aldo Bassi tromba , flicorno
Enrico Bracco chitarra


Etichetta: Velut Luna (VL163)
Anno Registrazione: 2008

“Jass & Jazz & More”
Pentaflowers
Marcello Rosa

Marcello Rosa(Trombone)

Andy Gravish(Trumpet)
Max Ionata(Tenor Sax)
Paolo Tombolesi(Piano)
Gianluca Renzi(Piano)
Alessandro Marzi (batteria, marimba, percussioni)


CDPIA056 2008

Polly Gibbons
“MOANIN”


JAPAN

Polly GIBBONS, voce

Claudio FILIPPINI, pianoforte
Stefano CANTARANO, contrabbasso
Alessandro MARZI, batteria
Daniele SCANNAPIECO, sax tenore
Daniele TITTARELLI, sax alto
Claudio CORVINI, tromba


RELEASE DATE JAPAN April 1, 2008

TONINHO HORTA
Meu Canario


 

TONINHO HORTA chitarra e voce
NICOLA STILO flauto
ALESSANDRO MARZI batteria                                                                                            LEOPOLDO SEBASTIANI basso


Reg. privata

Sandro Ferrera
INCONTRES

Sandro Ferrera - tromba, flicorno, compositore

Massimiliano Carlaccini - sax
Alessandro Bravo - piano
Steve Cantarano - contrabbasso
Alessandro Marzi - batteria

I FARAGLIONI DI VULCANO la parte introduttiva è affidata alle percussioni e alla batteria di Alessandro Marzi, un giovane musicista che ho ascoltato anche in altre situazioni e che mi ha sempre favorevolmente colpito per la duttilità, la precisione e la capacità non comune di saper ascoltare ed integrare il lavoro degli altri senza essere inutilmente invadente. Ascoltare Alessandro Marzi, specialmente il suo tocco ed il modo di suonare i piatti, mi mette di buon umore e allontana pensieri bui sul futuro di questa musica. 

Contemporary  Jazz   Piero Quarta
Genre: Jazz Release Date: 2008

 

Bloom
Tre Sogni

Jacopo Barbato chitarra
Andrea Romanazzo contrabbasso , basso
Emiliano Pari pianoforte , piano elettrico
Alessandro Tomei sax , flauto
Alessandro Marzi batteria


Etichetta: Alfa Projects (AFP103)
Anno Produzione: 2007

Nicola Stilo
Immagini

Nicola Stilo flauto , pianoforte, chitarra

Leopoldo Sebastiani basso

Alessandro Marzi batteria

Silvia Donati vocals

Stefano Rossini percussioni


Etichetta Alfa Music (AFM127) Anno Prod.2006

Cinzia Gizzi
TRIBUTO

TO
BUD POWELL

Cinzia Gizzi - pianofote

Gigi Rossi - contrabbasso
Alessandro Marzi - batteria


Edizioni: Lush tales anno 2006.
M.A.P.registrato presso
STUDI M.A.P. Milano

Luca De Nuzzo


Premio


Fabrizio De André
2004

Released 2005

Jazz Hoeilaart 2005
27th
Jazz Hoeilaart
Intern'l Contest
Belgium 2005

Triosence - Koln, Germany

Le Monde De Kota - Paris, France
Danielle Pozzovio - Rome, Italy
Daniele Pozzovio - Piano,
Alvise Seggi - Double Bass,
Alessandro Marzi – Drums
Robi Botos Trio - Ontario, Canada
2005

Paolo Tombolesi Trio
UNAWARES

 

Paolo Tombolesi, piano
Gianluca Renzi, bass
Alessandro Marzi, drums


Etichetta Philology W712 2004

Stefania Tallini
New Life
YVP MUSIC
(GERMANIA

YVP (YVP3114

Stefano Cantarano contrabbasso

Alessandro Marzi batteria

Javier Edgardo Girotto sax soprano

Aldo Bassi tromba

Michele Rabbia percussioni

Etichetta: YVP (YVP3114)  Produzione: 2003

THE ISLAND
Antonella
Vitale

Antonella Vitale -voce

Andrea Memeo - chitarre
Francesco Puglisi - contrabbasso
Alessandro Marzi - percussioni


Edizioni:AUDIO RECORDS anno 2003

jazz hoeilaart 2003


BELGIO
The best of 25 years
Jazz Hoeillaart
Intern’l Contest
Belgium  1979 2003

 

Marco Turco
Time will tell

Marco Turco chitarra  Karl Potter percussioni

Bob Franceschini sax Pina Magri vocals
Julian Oliver Mazzariello pianoforte
Gianni Cappiello pianoforte
Pietro Ciancaglini contrabbasso
Pierpaolo Ranieri basso
Olindo Linguerri batteria
Alessandro Marzi batteria


Etichetta: Lacasetta (LC9510) 2002

 

 

 

ACUSTIMANTICO

DVD
27th Jazz Hoeilaart
Intern'l Contest Belgium 2005

Triosence - Koln, Germany

 Bernhard Schuler – piano Pascal Niggenkemper - Double Bass Stephan Emig – Drums

Le Monde De Kota - Paris, France
Olivier Goulet - Chromatic Harmonica, Guido Zorn - Double Bass Stephane Montigny – Trombone
Julien Ome – Guitar

Danielle Pozzovio - Rome, Italy
Daniele Pozzovio – Piano Alvise Seggi - Double Bass Alessandro Marzi – Drums

Robi Botos Trio - Ontario, Canada
Robi Botos – Piano  Devon Henderson - Double Bass  Ethan Ardelli - Drums

"JAZZ  in VOYAGE"


Musica da vedere Live at Vitorchiano
22 Maggio 2010 26 Giugno 2010

Sandro Ferrera -- tromba/flicorno

Luciano Orologi -- sax tenore/sax soprano/flauti

Andrea Biondi -- vibrafono

Steve Cantarano -- contrabbasso

Alessandro Marzi -- batteria

Colonne Sonore

“Good Morning Aman” (C.Noce)

GENERE: Drammatico  REGIA: Claudio Noce
USCITA  CINEMA: 13/11/2009

cast: ValerioMastandrea, Said Sabrie, Anita Caprioli

regia: Claudio Noce  durata: 105'
produzione: DNA Cinematografica
sceneggiatura: Elisa Amoruso, Claudio Noce,
Diego Ribon, Heidrun Schleef
fotografia: Michele D'Attanasio
montaggio: Andrea Maguolo
costumi: Veronica Fragola

“Natale a New York”
Un Film di Neri Parenti
Commedia, - Italia 2006.
uscita venerdì 15 dicembre 2006

Con Christian De Sica,Sabrina Ferilli,
Massimo Ghini,Claudio Bisio,
Fabio De Luigi. Alessandro Siani,
FiorenzaMarchegiani, Elisabetta Canalis,
Francesco Mandelli, Paolo Ruffini,
Amanda Gabbard, Erika J. Othen,
Judy Beil, Anthony DeVito,
Erika J, Ryan Michael Jones,
Kelly Kunkel, Bob Senkewicz,
Peter Stoehr, Jonah Triebwasser

“La Casa sulle Nuvole” (C.Giovannesi)

(A.Marzi suona e compare anche nel film da batterista)


FOTOGRAFIA: Tommaso Borgstrom
MUSICHE: Enrico Melozzi
PRODUZIONE: Andrea Costantini, Giorgio Magliulo
DISTRIBUZIONE: Istituto Luce
PAESE: Italia 2008 DURATA: 96 Min 
USCITA CINEMA: 08/05/2009

Adriano Giannini, Emanuele Bosi, Emilio Bonucci, Faten Ben Haj Hassen, Paolo Sassanelli.

Drammatico, - Italia 2008.

 

”Ultimo Taglio”
(C.Giovannesi)

“L’ultimo Terrestre”
(G.Pacinotti)

Valerio Vigliar - voce e piano
Flavio Pasquetto - chitarra
Matteo Pezzolet - basso
Francesco Ponticelli - contrabasso
Alessandro Marzi - batteria
Gianluca Vigliar - sax
Mario Corvini - Trombone
Francesco Lento - tromba

 

Ha collaborato alla realizzazione del metodo didattico di:

ANTONIO BUONOMO 

”NATI PER LA BATTERIA” 

Edizioni BMG – Ricordi  English text

BORN FOR THE DRUM SET

Instinctive study of the drum set for children and beginners
“Il M° Antonio Buonomo colpisce ancora! Questa volta con un libro dedicato ai bambini ma non solo…L'autore, didatta (oltre che musicista, solista e compositore) di fama internazionale, ci sorprende ancora una volta con questo metodo veramente innovativo, dove l'allievo ha modo di dare libero sfogo all'istinto e alla creatività senza le inibizioni e i condizionamenti del solfeggio… Dopo tante pubblicazioni dedicate a tamburo,batteria, timpani, vibrafono, marimba e il ricchissimo video, questo nuovo “Nati per la batteria”, già proposto in lingua inglese, ha tutte le carte in regola per diventare un “best seller” internazionale Personalmente l'ho sottoposto ai miei allievi più giovani con risultati sorprendenti.”        Gianluigi Marchi - Percussioni

CD allegato con Alessandro Marzi